Lucertola Ludens
Introduzione
Il Centro
il Giocattolo Museo
Talenti e potenziali
I progetti
Le mostre itineranti
Le iniziative in corso
L'Associazione
Contatti
L'archivio
Le risorse
Costruire giocattoli
Ospiti illustri
si segnala

 

 

 

 

 

Associazione Lucertola logo associazione la lucertola collegamento Ludens

a promozione della cultura ludica partecipata

 

Summerhill in primavera 2014

SUMMERHILL D'INIZIO PRIMAVERA 2014

Michael Newman alla festa di inaugurazione del centro Tortuga ingrandimento
Michael all'ingresso della festa di inaugurazione della nuova scuola libertaria e democratica nel lughese, ovvero il Centro Tortuga
giocare nel parco ingrandimento
giocare con la natura ingrandimento
giocare nel parco ingrandimento
raccontare storie sotto l'albero ingrandimento
Alcune delle tante attività ludiche a disposizione delle famiglie a cui Michael non si è sottratto di partecipare durante la festa del centro Tortuga

Tra il 5 ed il 10 marzo, Michael Newman torna a Ravenna per raccontarci qualcosa di inusuale per i giorni nostri, eppure così naturale per il genere umano come il GIOCARE.
Direttamente dalla scuola di Summerhill, dove egli lavora come insegnante, una scuola in cui i bambini e le bambine sono sempre libere di scegliere se andare a giocare o andare in classe; senza subire giudizio sulle loro scelte.
Questo è già sorprendente.
Come anche sapere che gli adulti, quando si incontrano per confrontarsi sulla scuola e gli studenti, hanno come primaria preoccupazione la seguente questione: "Tom, Jim, Marta... quando scelgono, sono liberi di scegliere? e come possiamo migliorare questo?"
Il giocare a Summerhill accade genuinamente nei gruppi gioco spontanei, o liberi dalla presenza dell'adulto - prevalentemente all'aperto, fuori dagli edifici della scuola, indipendentemente dalla condizione metereologica, nel vicino bosco e nelle piccole radure che circondano la scuola... senza alcuna supervisione operata da insegnanti o altro personale.
E tutto questo è nuovamente sorprendente per gli adulti di oggi, probabilmente "spiazzante" se rapportato al nostro attuale contesto socioculturale ed ambiente urbano. L'odierna immagine di infanzia che si è andata costruendo dentro e fuori le istituzioni e servizi educativi, è molto distante da quella ancora impressa nella memoria dei genitori e nonni/e di oggi, nel bene e nel male.
Non è quasi più possibile constatare la presenza dei gruppi gioco, o contesti di aggregazione rituale in cui i bambini/e sono liberi di decidere che fare del loro tempo libero, con chi spenderlo e dove - soprattutto se ciò dovesse accadere all'aperto.
La nuova serie di incontri con Michael è un'altra buona occasione per tornare a comprendere la natura del gioco e del giocare, il suo valore per il benessere e la felicità dell'essere in divenire, nonchè rimuovere quelle costrizioni (troppo spesso di natura culturale e a cui gli adulti facilmente tendono a de-responsabilizzarsi, con forte avversione al rischio, dimostrando alta litigiosità verso chi si occupa di educazione) che impediscono l'efficace - quotidiana -  applicazione del Diritto al gioco, così come recita l'articolo 31 della Convenzione per i diritti dell'infanzia.
LIBERIAMO IL GIOCO ED IL GIOCARE! potrebbe essere un motto da lanciare e perseguire.

L'incontro con Michael permetterà una diversa infusione di cultura dell'infanzia e cultura ludica libera dalle moderne costrizioni mentali degli adulti. Sarà occasione per prendere contatto con ciò che ebbe origine all'inizio del'900, quando il suo fondatore (Alexander Neill) ne gettò le basi...che ancora persistono e che hanno permesso svolte radicali ai sistemi educativi di quel tempo, che ha fortemente contribuito a scrivere la convenzione per i diritti dell'infanzia... ma che a tutt'oggi non si è riusciti ad applicare, anzi si è in envoluzione rispetto ai progressi fatti fino agli anni '90, sicuramente in Italia per quel che riguarda il gioco ed il giocare contemporaneo.

Michael sarà con noi non per consegnare ricette ma per sollecitare domande e modi di attivare il ri-pensare l'educazione e la relazione con i minori di età.

PROGRAMMA

05 marzo - arrivo di Michael

06 marzo - al pomeriggio, teatro Rasi Ravenna (via di Roma), incontro con gli studenti della Non-Scuola

07 marzo - a Parma, via Testi 2 (sede UISP), dalle 10,30 alle 13,30 - Educare a Summerhill tra gioco e scuola" - affianco a Michael sarà presente Ivan Lisanti (responsabile della formazione per l'Area nazionale UISP) e Fabrizio De Meo (responsabile nazionale UISP per le politiche educative e giovanili).

08 marzo - a Bologna, dalle 10,00 alle 13,00 "Il coraggio di educare", al teatro Testoni: con Roberto Farné, professore del Dipartimento di Scienze per la qualità della vita-Università di Bologna; Marco Dallari, docente di Pedagogia alla Facoltà di Scienze Cognitive - Università di Trento; Michael Newman, professore della Summerhill School - Suffolk (UK), Fausta Sabatano, pedagogista coordinatrice del Progetto “Integra”, Pozzuoli (NA); Carme Sala Sureda – Professoressa del Departamento de Pedagogia Aplicada de la Universitat Autònoma de Barcelona (Spagna). VEDI VOLANTINO PROMOZIONALEgiocare libera la mente

09 marzo - alla festa del Centro Tortuga - vedi PDF in volantino

Michael a Ravenna settembre 2012 - link
Michael a Ravenna settembre 2013 - link

Le attività con Michael sono dentro ad una cornice di lavoro dell'Ass. Lucertola Ludens più ampia, che contempla le tante modalità di promuove la cultura ludica partecipata, ed una diversa concezione del gioco - più a misura di infanzia, sicuramente nel tentativo di vedere il gioco dal punto di vista dell'infanzia.
Si richiama l'attenzione del lettore su:
- il progetto Jean-PierreRossie a Ravenna
- la Festa sul Diritto al gioco e www.dirittoalgioco.net
- Emilia Licitra, l'antropologa a contatto con la cultura ludica dei bambini/e del Benin
- Giocare e crescere in Palestina
- progetto Gioco Diritti Intercutlura
- Pop Up Play - gruppi gioco a sorpresa
- progetto I giocattoli della motricità
- progetto IO FUORI GIOCO 2013 e 2014 (in progettazione)
- NATs a Ravenna - il protagonismo dei bambini/e e adolescenti lavoratori

 

data ultimo aggiornamento: 08 luglio 2014