Lucertola Ludens
Introduzione
Il Centro
il Giocattolo Museo
Talenti e potenziali
I progetti
Le mostre itineranti
Le iniziative in corso
L'Associazione
Contatti
L'archivio
Le risorse
Costruire giocattoli
Ospiti illustri
si segnala

 

 

 

 

 

Associazione Lucertola logo associazione la lucertola collegamento Ludens

a promozione della cultura ludica partecipata

 

nats 30 ottobre 2013

30 ottobre 2013 - presso locali di Cittattiva - incontro con Nicol e Daniel
I movimenti dei Bambini e Adolescenti Lavoratori

diritti partecipazione lavoro -

Bambini e Adolescenti Lavoratori di Asia, Africa ed America Latina, viaggiano per fare sentire la propria voce, avanzando proposte per migliorare le condizioni di vita e di lavoro nel rispetto dei propri diritti.
Nats a ravenna ottobre 2013
vedi volantino promozionale

Nicol e Daniel sono una rappresentanza dell’infanzia lavoratrice che si organizza per contrapporsi a sfruttamenti, abusi e ingiustizie.
Attraverso le loro esperienze, questa bambina e l'adolescente lavoratori (rappresentanti dei Movimenti), ci permetteranno di conoscere e quindi distinguere tra lo sfruttamento del lavoro minorile e le forme degne del lavoro, strumenti indispensabili per la loro  sopravvivenza ed emancipazione, trovando ascolto senza intermediazioni.

La nostra cultura deve fare i conti con una visione, quella rappresentata dalle campagne di agenzie internazionali e dalle politiche sociali dei Governi nazionali, che hanno come obiettivo principale quello di sradicare il lavoro minorile. Per questo organizzare quest'incontro rappresenta una grande sfida.

La storia di questi Movimenti inizia 30 anni fa in Perù e attualmente queste realtà di Bambini e Adolescenti Lavoratori sono distribuite in Asia, Africa ed America Latina.
Il loro processo di organizzazione si è consolidato nel corso degli anni nei singoli continenti, ma è accaduto di fatto molto di più… perché ad un certo punto hanno sentito il desiderio di varcare i confini continentali per incontrare altre organizzazioni che, come loro, si battevano e si battono per difendere i propri diritti, per poter svolgere un lavoro dignitoso e denunciare tutte le forme di sfruttamento minorile. nats

Così nel dicembre del 1996 a Kundapur in India si svolse il primo Incontro Internazionale. In quell’occasione si iniziò a parlare di un Movimento Internazionale dei Bambini e Adolescenti Lavoratori attraverso il confronto tra i 34 delegati dei movimenti di 33 paesi dell’America Latina, dell’Africa Occidentale e dell’India.

L’incontro si concluse con un documento finale, la "Dichiarazione di Kundapur", di tutti i delegati, un programma comune di rivendicazioni, frutto di un intenso lavoro di conoscenza e discussione. Riaffermarono con vigore il diritto di partecipare al dibattito sulle politiche internazionali relative ai temi riguardanti il lavoro minorile.
Dopo Kundapur ci furono altri incontri in cui i Movimenti dei tre continenti ebbero occasione di lavorare insieme per consolidare un coordinamento mondiale, che potesse rendere più efficace una loro partecipazione attiva alle decisioni politiche che li riguardavano in prima pernatssona.

In tutte queste occasioni i Movimenti hanno espresso il desiderio di essere ascoltati ed essere presenti laddove si decidesse per la loro vita di bambini, bambine e adolescenti lavoratori. Come sancito anche dalla "Convezione dei Diritti dell’Infanzia", dove si parla di "diritto ad esprimere liberamente la propria opinione ed essere ascoltati" (dall’art.12).

Gli incontri si è svolgono nel pieno rispetto della particolare forma organizzativa dei Movimenti. I bambini e gli adolescenti lavoratori, in ogni posto di lavoro, quartiere, zona, si riuniscono e discutono dei loro problemi e le loro proposte, senza l’intervento di adulti. Eleggono dei delegati chiamati a sostenere le loro rivendicazioni e proposte nelle assemblee locali, provinciali e nazionali fino al livello continentale e, dal 1996, internazionale.

Tutti percorsi vissuti in prima persona dai bambini e adolescenti lavoratori organizzati, perché hanno capito che, come dice Tambake Tounkara delegato del Movimento Africano: “Sono i bambini stessi che devono cambiare il loro mondo”.

PER CONOSCERE MEGLIO I NATs VEDI - link

data ultimo aggiornamento: 08 luglio 2014