Lucertola Ludens
Introduzione
Il Centro
il Giocattolo Museo
Talenti e potenziali
I progetti
Le mostre itineranti
Le iniziative in corso
L'Associazione
Contatti
L'archivio
Le risorse
Costruire giocattoli
Ospiti illustri
si segnala

 

 

 

 

 

Associazione Lucertola logo associazione la lucertola collegamento Ludens

a promozione della cultura ludica partecipata - circolo ARCI

 

Medio e i suoi aquiloni

Medio e i suoi aquiloni - Mostra di aquiloni - settembre 2014
Alla sagra delle erbe palustri di Villanova di Bagnacavallo (Ravenna)

saluto a medio calderoni ingrandimento
villanova di bagnacavallo Medio Calderoni ingrandimento
medio e i suoi aquiloni ingrandimento
mostra di aquiloni artistici ingrandimento
gli aquiloni di Medio Calderoni ingrandimento
Vecchia scuola elementare di Villanova durante la consueta sagra delle erbe palustri settembre 2014
In occasione della sagra si è collaborato per la realizzazione del convegno Summerhill ed il Manifesto dei Diritti Naturali

Medio Calderoni, detto il "poeta delle comete" (così come si chiamano gli aquiloni tradizionali, anche nominati Cervi Volanti) - non è più con noi dal 10 di Febbraio del 2005 - lasciandoci alla veneranda età di 90 anni.
La mostra itinerante "Medio e i suoi aquiloni" raccoglie alcuni degli aquiloni che Medio ha costruito e donato ad alcuni amici. Durante questi anni, con nostra grande perizia e pazienza, siamo riusciti a ristrutturare e preservare un bel numero di aquiloni artistici da lui costruiti - e che in parte sono anche perfettamente funzionanti.

La mostra, assieme ad altre azioni che l'Associazione Lucertola Ludens ha in questi anni messo in campo (come ad esempio il sito internet www.Medioeisuoiaquiloni.it, le feste dell'aria in collaborazione con Legambiente e l'assessorato all'ambietne, laboratori e serate di narrazione, ed altro ancora), vuole contribuire a mantenere vivo l'interesse per un uomo che ha dato lustro al mondo, colorandone i cieli della sua città e di quelli di molte altre terre lontane, conquistate con la gioia del gioco e della compagnia.

E la sua inaugurazione ha trovato forse il momento più opportuno durante la Festa del diritto al gioco, presso il parco Manifiorite di Ravenna, il 25 maggio 2014.

Naturalmente per un aquilone non c'è migliore impiego che quello di essere messo a contatto del flusso d'aria e prendere il volo. Quando è possibile, incoraggiamo gli organizzatori di associare all'evento mostra anche un evento più partecipato, magari in riva al fiume, in cui la gente possa sperimentare l'aquilone.

Con sincera passione, il nostro “tappezziere dei cieli”, ha cominciato a costruire Comete (versione romagnola della parola aquilone) sin da quando aveva 11 anni, e da allora non ha più smesso. La sua tecnica di costruzione era elementare, tradizionale: carta leggera e canne secche di fosso, un pò di colla da tappezziere, spago e tanto genio inventivo.
Nonostante ciò, le sue "Comete artistiche" furono esposte in tante gallerie famose in giro per il mondo. Medio era noto anche per le sue qualità morali e di carattere gentile, sensibile e sempre disponibile.

Medio era noto anche per le sue qualità morali e di carattere gentile, sensibile e sempre disponibile.
Non per questo era diventato una delle persone più accolte durante le feste di paese, sagre popolari e tradizionali, dove portava i suoi aquiloni non tanto per farne una bella mostra, ma per coinvolgere tutti e tutte a giocare con l'aria.

Ma soprattutto ne hanno un bel ricordo i bambini e le bambine che con lui hanno imparato a costruire e fare volare aquiloni, durante feste popolari e a scuola. Quei bambini e bambine che oggi sono genitori e ancora ricordano il "tappezziere dei cieli".
E' così che durante la sua lunga e pacifica esistenza ha lasciato nel cuore e nella memoria di molte persone un segno indelebile.
Speriamo che nelle azioni con cui tentiamo di rinnovare la sua presenza, si intravveda qualcosa della tradizione che Medio ci ha passato, e che ha proprio il senso di quel "tradere" antico: dell'oggetto che passa di mano in mano, nella vicinanza e prossemica tutta fisica.

Ringraziamo vivamente Laura Maria Petrescu per la sua competente e volontaria attività di grafica, che con altrettanto estro e sensibilità ha saputo cogliere sfumature e dettagli di quanto abbiamo raccontato e mostrato lei di Medio.

L'impegno dell'associazione Lucertola Ludens ha permesso di rintracciare i fondi necessari per la realizzazione della mostra, coinvolgendo in primis Legambiente Circolo Matelda (maggiore contributore al progetto), con cui attiva e continuativa è la collaborazione su nuovi progetti.

Eventuali ricavati della mostra saranno utilizzati per implementare la stessa e per condurre laboratori nelle scuole a promozione dei Diritti dell'infanzia, la libertà e la responsabilità, evidenziando la relazione d'interdipendenza che lega noi, gli altri ed il mondo, a comprendere l'importanza di vivere in ambienti dove l'aria è salubre e a giocare con l'aria per riscoprire i giochi e giocattoli della tradizione connessi con l'elemento in questione, a scoprire le qualità dell'aria attraverso esperimenti di ludo-scienza di base, alla narrazione di racconti e poesie. Questi ci sembrano validi propositi e progetti che hanno diritto di vedere il vostro supporto.

SCARICA PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA - pdf (Kb 110)

data ultimo aggiornamento: 04 ottobre 2014