Lucertola Ludens
Introduzione
Il Centro
il Giocattolo Museo
Talenti e potenziali
I progetti
Le mostre itineranti
Le iniziative in corso
L'Associazione
Contatti
L'archivio
Le risorse
Costruire giocattoli
Ospiti illustri
si segnala

 

 

 

 

 

Associazione Lucertola logo associazione la lucertola collegamento Ludens

a promozione della cultura ludica partecipata

 

in genere meglio educare 2013

IN GENERE...E' MEGLIO EDUCARE - Ravenna, novembre 2013

Nel settembre 2012 due rappresentanti dell'associazione - in riunione verifica e progettazione con i referenti dell'U.O. Progetti e Qualificazione Pedagogica - hanno lanciato il giochi da maschi femmina tutti e dueproposito di lavorare su percorsi di educazione di genere a scuola attraverso il giocattolo, avendo come punto di partenza il libro "Giochi da maschi, da femmine e da tutte e due", scritto da AnnaMaria Venera (formatrice e ricercatrice torinese).
Il proposito avrebbe arricchito il programma della convenzione con cui l'associazione collaborava per promuovere e valorizzare il centro La Lucertola, attivando anche uno scambio con l'associazione Femminile Maschile Plurale.
Inizialmente si era pensato di realizzare il programma formativo con Venera prima o dopo Pasqua 2013; ma, per vari fattori contingenti si è poi arrivati a completare questo primo importante passo in questo novembre 2013.
Oltre a quanto qui si promuove sopra, l'associazione lancia, in via sperimentale, un laboratorio specifico per classi del secondo ciclo della scuola elementare denominato "Giocare le differenze". Esso coglie e sviluppa quanto sarà oggetto del seminario di sabato di Venera. Tale laboratorio ha avuto tra le sue forme di sperimentazioni due incontri in classe durante il progetto "JPR a Ravenna" (costruire automobiline e costruire bambole); e trova la sua iniziale forma di realizzazione nell'anno 2001 con il laboratorio condotto presso la scuola V Randi, dal titolo "Arturo e Clementina: perchè la classe non gioca assieme nonostante lo desideri molto?", improntato sul riconoscere e rompere gli stereotipi che impediscono il flire della comunicazione e della relazione ta bambini e bambine della classe, attraverso strategie di promozione del cofonto, ascolto e dialogo.

In genere.. è meglio educare
Le azioni in campo educativo per sviluppare consapevolezza e rispetto delle differenze di genere come difesa e prevenzione alla violenza
Martedì 26 novembre 2013
ore 17-19 Aula “Silvio Buzzi” - Via Berlinguer, 11 - Ravenna
Intervergono:
Giovanna Piaia - Assessora Pari Opportunità Comune di Ravenna
Mirella Borghi - U.O. Progetti e Qualificazione Pedagogica
Alessandra Bagnara - Linea Rosa RETE No More
Lia Randi- UDI Ravenna RETE No More
Lisa Dradi e Stefania Lacchini - Lettrici volontarie Npl
Lettrici volontarie della Biblioteca di Sofia

Giochi da Maschio da Femmina e... da tutti e due
In quale modo l’identità di genere influisce nel differenziare il gioco?
In che modo e quanto un gioco influenza la crescita o l’inibizione di relazioni rispettose delle differenze tra i generi?
Venerdì 29 novembre
ore 17-19,30 Sala Buzzi, Via Berlinguer, 11 - Ravenna
Seminario - Incontro pubblico
Saluti ed introduzione di Ouidad Bakkali  (Assessore Cultura, Pubblica Istruzione e Infanzia) e Piera Nobili (Ass. Femminile Maschile Plurale)
Interviene: Anna Maria Venera
Docente di Pedagogia Sperimentale presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi di Torino

Sabato 30 novembre
ore 9-12,30 Sala Riunioni Ufficio comunale via Aquileia, 13 - Ravenna
Workshop riservato a insegnanti educatori/educatrici
Condotto da Anna Maria Venera

Attività formativa riconosciuta decreto aut. n.4259 dell’1/8/2013 Uff. Scolastico Provinciale di Ravenna

ancora dalla parte delle bambine gender and play boys and girls come out to play boys and girls learn differently
from Barbie to Mortal Combat the playground problem sold separately dalla parte delle bambine

COMUNE DI RAVENNA
Assessorato Cultura, Pubblica Istruzione e Infanzia
Assessorato Pari Opportunità
Insieme a noi e all'associazione FMP, hanno collaborato: UDI, LineaRosa, Istituto Biblioteca Classense, Nati per leggere, NoMore,

per informazione, U.O. Progetti e Qualificazione Pedagogica: 0544-482889 e 482372

data ultimo aggiornamento: 08 luglio 2014