Lucertola Ludens
Introduzione
Il Centro
il Giocattolo Museo
Talenti e potenziali
I progetti
Le mostre itineranti
Le iniziative in corso
L'Associazione
Contatti
L'archivio
Le risorse
Costruire giocattoli
Ospiti illustri
si segnala

 

 

 

 

 

Associazione Lucertola logo associazione la lucertola collegamento Ludens

a promozione della cultura ludica partecipata - circolo ARCI

 

Inaugurazione Giochi di strada

Inaugurazione giochi di strada: alla festa del centro di Borgo Montone

giocare con la Brughiera ingrandimento 08 giugno 2016 - Frutto di una viva collaborazione con la Coop La Pieve, un primo nucleo di giochi in legno per animare strade piazze giardini parchi pubblici sono ad oggi stati completati, ed il primo banco di prova è stata la festa del Centro educativo di Borgo Montone, gestito e di proprietà della coop La Pieve - affianco alla falegnameria dell'amico Francesco.

Due sono i diversi giochi approntati per l'occasione nel giardino del Centro, ed hanno trovato il piacevole interesse e consenso, tanto tra i bambini/e di varie età che con gli adulti, gli operatori ed i ragazzi e ragazze coportatori di disabilità del cento e quelli ospiti per la Festa.

Una Festa che aveva come tema conduttore la storia del Mago di Oz, ed è per questo che nello sfondo di alcune immagini si troveranno elementi che sono caratterizzanti questa storia.
Gli stessi giochi sono oggetto di un progetto che coinvolge la Casa Circondariale di Ravenna.

la brughiera individuale ingrandimento la brughiera di coppia ingrandimento
LA BRUGHIERA: individualmente o in coppia, i partecipanti al gioco hanno subito ingaggiato sfide prima di tutto a se stessi/e, per cercare di acquisire abilità e per superare la prova di portare la pallina (mediante il suo canestrino) dal basso verso l'alto della "Brughiera", fino a raggiungere un buco/meta; e da qui poi ridiscendere per la stessa strada o diverso percorso, ovviamente cercando di non incappare nei fori trappola
giocare a Barriera con il Ponte ingrandimento giocare al Ponte ingrandimento
In queste altre due immagini si illustrano due modalità di gioco con LA BAARRIERA. Nella prima il Ponte è messo al centro del gioco, e i due giocatori competono tra di loro: vicendevolmente, l'uno deve cercare di mandare le pedine nell'altro campo, superando il ponte attraverso i suoi fori. Nell'altra modalità il Ponte è messo da un lato e si gioca uno alla volta per cercare di centrare i suoi fori, acquisendo diverso punteggio.
giocare la Barriera con le Torri ingrandimento costruire le Torri con le pedine ingrandimento
Un'altra modalità di gioco della BARRIERA è con le due Torri: dapprima il giocatore costruisce due torri (impilando tre o più pedine e deponendole da un lato); poi il giocatore cerca di centrare le Torri per abbatterle ed impossessarsi delle pedine, che cadono o che vengono spostate dal loro luogo - vedi foto ingrandita con spiegazioni delle regole

Nel gioco della "Barriera" una delle competenze da acquisire da subito è riferita a "come saper lanciare efficacemente la pedina usando l'energia accumulata nell'elastico". In questo caso il modo migliore è risultato quello di deporre la pedina vicino all'elastico a riposo, e poi di tendere l'elastico con le dita e lasciarlo di colpo andare, prendendosi cura che la pedina sia in linea con il suo bersaglio.

Nel gioco della "Brughiera" l'abilità richiesta è chiaramente quella di saper coordinare l'occhio con la tensione da porre nelle dita delle due mani, quelle che tengono in tensione la corda del canestrino tramite due anelli. Era stato pensato come gioco individuale ma poi i partecipanti hanno subito trovato una variante, in cui - in coppia - ognuno/a controlla uno dei due anelli, e si attiva un'intenso scambio tonico tra i due, nonchè verbale, per garantirsi che entrambi non si finisca con la pallina nelle trappole della "Brughiera".

giocare alle Torri

w il Mago di Oz!! grande plauso a tutti gli operatori del centro e a Francesco che hanno saputo creare un setting appropriato e bell'atmosfera di relazione

cervello ingrandimento coraggio ingrandimento cuore ingrandimento

 

 

data ultimo aggiornamento: 20 settembre 2016